Frequenze Monitor:
145.575 MHz FM
14.300 MHz USB

APRS Monitor:
144.800 MHz FM

Ripetitore RU3:
430.075 MHz FM
shift: +1600 KHz - Tono: 71.9 Hz

Apertura Sede:
Martedì e Giovedì
19.45 - 21.30
Sabato, Domenica e Festivi*
9.30 - 11.30 / 16.00 - 18.30

*Orario provvisorio

Sono previste anche aperture
di mattina, a cura del Presidente.
Pertanto preghiamo quanti vogliano
recarsi in sede, di contattarlo in radio
o telefonicamente. Grazie.

IBAN
IT 06 D 01030 76272 000000210058
INTESTATO A:
A.R.I. NOCERA INFERIORE
--
Ogni altra apertura della Sede verrà
comunicata via mail ai Soci oppure
sul Gruppo Ufficiale di Facebook

WEBCAM Live!

Nocera Inferiore



Banner
Mercatino Ufficiale Online della Sezione ARI di Nocera Inferiore (ver. beta)
Notice

RIPETITORE UHF: IL DIPLEXER

Proseguono i lavori per l'allestimento del nostro Ponte Ripetitore UHF che verrà messo a disposizione del Comune di Nocera Inferiore in caso di emergenza. In queste foto, inviate dal nostro tecnico Raffaele Cavaliere IW8AWU vengono mostrate le cavità, fornite dal Dott. Pio D'Ambrosio IW8CKZ, che formeranno il diplexer, come verranno connesse nella configurazione futura che consentirà lo shift di 1600KHz.
Il sistema è configurato sulla linea RX con 4 filtri notch + 1 filtro passa-banda all'ingresso, mentre sul lato TX ci sono 3 filtri notch + 1 filtro passa-banda.
All'uscita dei due filtri passa-banda andranno collegati un isolatore e l'antenna collineare che farà da trasmissione e ricezione. Un progetto ambizioso a basso costo che ha anche scopi didattici e culturali per gli Istituti Tecnici del nostro territorio.

 

CONTRIBUTO RADIOAMATORI ANNO 2015

I contributi dei radioamatori per l'anno 2015 sono rimasti invariati e pertanto si dovranno versare 5,00 euro come l'anno scorso.

Gli estremi del versamento sono i seguenti:

c/c postale: 23319809

intestato a:
BANCA D'ITALIA - TESORERIA DELLO STATO - SEZIONE DI NAPOLI
c/o Min. P.T. Uff. Cir.le - P.zza Garibaldi 19 - 80142 NAPOLI

...
Causale:
Versamento al Capo XXVI - Capitolo 2569/06 - [nominativo] contributo anno 2015


La scadenza per effettuare il pagamento è il 31 Gennaio; chi dovesse pagare in ritardo dovrà effettuare, entro il 30 Giugno, un versamento maggiorato dello 0,5 % della somma dovuta , per ogni mese o frazione di ritardo

E' POSSIBILE SCARICARE IL BOLLETTINO C/C PRECOMPILATO IN PDF EDITABILE CLICCANDO QUI

N.B. COMPLETARE SIA LA CAUSALE INSERENDO IL PROPRIO NOMINATIVO E I DATI PERSONALI. INFINE, CLICCARE "STAMPA" PER STAMPARE.

 

COMANDO REMOTO per ROUTER

Questo mio lavoro, dedicato agli OM autocostruttori, permette di accendere e spegnere il ROUTER con telecomando a distanza.
Infatti, molto spesso il ROUTER, ubicato in una stanza con annesso PC, Scanner, Stampante ecc., ed un altro PC ubicato nella propria stazione Radiantistica, costringe l’utente a tenerlo sempre sotto tensione per i collegamenti in rete nell’una o nell’altra postazione.
Il secondo PC in tal caso, ovviamente, viene connesso WIFI.
E’ evidente che in questi periodi è, fra altre necessità, conveniente ridurre i consumi elettrici e parimenti i costi di esercizio.
Il dispositivo in oggetto è molto semplice da costruire ed è di economica gestione.
Con alcuni relè, un trasformatorino, un contenitore di idonea capacità, e pochi altri compnenti è possibile costruire un dispositivo di economica gestione.
Il pezzo più importante che si dovrà acquistare è un Kit di Telecomando Apricancello simile o equivalente a quello illustrato nella foto di Fig.1.

Leggi tutto...

 

GELOSO: LUNGA VITA AL GELOSO G4/209

Il mio recentissimo lavoro, che mi accingo a descrivere in questo articolo afferente il G4/209 antico e pregiato Radioricevitore Radiantistico GELOSO, da molti definito forse il miglior ricevitore realizzato dalla nota Casa e sicuramente quello che ha riscosso il maggior successo di vendite, per l'argomento trattato (product detector) è destinato a tutti radioamatori in quanto tali, ma, ciò nonostante credo che esso, pur destando comunque l'interesse di molti, vedrà la gran parte delle "nuove leve" saltare a piè pari le pagine, interessati eventualmente più alla pubblicità di nuove apparecchiature.
Pertanto, ancor prima di passare all'argomento da trattare, ritengo opportuno esprimere un parere, assolutamente personale, condivisibile o meno, su come vedo io (e non solo io) la situazione attuale del radiantismo in Italia e quale possa essere il suo futuro.

 

Leggi tutto...

 

ATTESTATO DI AUTORIZZAZIONE GENERALE - HAREC - LEVEL A - CEPT TR 61-02

Molti radioamatori, venendo il Sede, chiedono spesso se il foglio di "nulla osta" dell'Autorizzazione Generale rilasciato dall'Ispettorato Territoriale valga anche al di fuori del territorio Nazionale. La risposta è ovviamente NO!

Il motivo è molto semplice. Quel "classico foglietto" (spesso compilato a penna) in formato A4 che riporta le informazioni circa la Patente di Radiamatore, del nominativo assegnato dal Ministero dello Sviluppo Economico e i propri data anagrafici, non rispetta quelle che sono state le direttive di unificazione dei Paesi aderenti alla CEPT, fin dal 2005.

 

Infatti, in applicazione della Raccomandazione CEPT 61-02, recepita dal Decreto del Ministro delle Comunicazioni 27 luglio 2005, la patente contiene la dicitura “HAREC” e il proprio Ispettorato, dietro apposita richiesta (SUB ALLEGATO H), provvederà al rilascio del relativo certificato “HAREC” (SUB ALLEGATO B del Codice delle Comunicazioni).

Dal 2005 il Certificato è richiedibile presso il proprio Ispettorato Territoriale.

In buona sostanza, tale certificato risulta necessario quando si voglia operare al di fuori del territorio italiano, in uno dei Paesi che hanno recepito tale Raccomandazione. Inoltre, il Certificato "HAREC", nella forma di un cartoncino A4 di colore azzurro, essendo tradotto anche in diverse lingue, è anche comprensibile in territorio straniero dove si intenda operare o richiedere una licenza temporanea.

Per richiedere il Certificato "HAREC" è possibile compilare il SUB ALLEGATO H apponendo una marca da bollo da 16,00 e allegandone un'altra che verrà poi collocata sul Certificato.

Infine, ricordo che tale Certificato ha la stessa durata del "classico foglietto" del nulla osta, ovvero 10 anni, pertanto alla scadenza andrà richiesto nuovamente con la stessa procedura (e gli stessi costi).

Spero di aver fatto cosa gradita a quanti avessero ancora dubbi.

 
Visitatori Totali
hit counter joomla
Rate this site
The DXZone.com

(with 10 = top)
Chi è online
 6 visitatori online

Firma anche tu!