Frequenze Monitor:
145.575 MHz FM
14.300 MHz USB

APRS Monitor:
144.800 MHz FM

Ripetitore RU3 - IR8UDE:
430.075 MHz FM
shift: +1600 KHz - Tono: 71.9 Hz

Apertura Sede:
Martedì e Giovedì
19.45 - 21.30
Sabato, Domenica e Festivi*
9.30 - 11.30 / 16.00 - 18.30

*Orario provvisorio

Sono previste anche aperture
di mattina, a cura del Presidente.
Pertanto preghiamo quanti vogliano
recarsi in sede, di contattarlo in radio
o telefonicamente. Grazie.

IBAN
IT 65 S 01030 76271 000061529064
INTESTATO A:
A.R.I. NOCERA INFERIORE
--
Ogni altra apertura della Sede verrà
comunicata via mail ai Soci oppure
sul Gruppo Ufficiale di Facebook

WEBCAM Live!

Nocera Inferiore



Banner
Mercatino Ufficiale Online della Sezione ARI di Nocera Inferiore (ver. beta)
Notice

LE SEZIONI COME ARTICOLAZIONI LOCALI PER LA LEGGE 266/91

Le recenti normative in materia di Volontariato e Protezione Civile impongono alle Associazioni e alle loro rispettive (ed eventuali) articolazioni locali (sezioni, comitati, distretti, delegazioni, circoli...) di adeguare i propri statuti sociali.

Dal 1° Agosto 2013, come risulta dal tabulato aggiornato al 15 Dicembre 2014 del Dipartimento di Protezione Civile. l'ARI è inserita nell'Elenco Centrale del volontariato.

La Direttiva del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale del 9 Novembre 2012, pubblicata sulla G.U. n. 17 del 1° Febbraio 2013, consente l’iscrizione all’elenco territoriale (ex Albo Regionale), tra le varie tipologie di Organizzazioni, anche alle “Articolazioni locali delle Organizzazioni di Volontariato, purchè costituite e registrate ai sensi della Legge 266/91, aventi diffusione nazionale”.


 

Inoltre la stessa direttiva recita: "L'iscrizione negli elenchi territoriali costituisce il  presupposto necessario  e  sufficiente  per  l'attivazione  e   l'impiego   delle organizzazioni da parte delle autorita' locali di  Protezione  Civile del proprio territorio (le regioni, le provincie e i  comuni),  anche ai fini dell'applicazione dei benefici previsti dagli articoli 9 e 10 del Regolamento. Possono iscriversi negli elenchi territoriali del  volontariato  di Protezione Civile:
a) le organizzazioni di volontariato costituite  ai  sensi  della legge n. 266/1991 aventi carattere locale;
b)  le  organizzazioni  di  altra  natura  purche'  a  componente prevalentemente volontaria ed aventi carattere locale;
c) i gruppi comunali e intercomunali;
d) le articolazioni  locali  di  organizzazioni  ricadenti  nelle categorie a) e b) ed aventi diffusione sovra-regionale o nazionale.
Possono,  inoltre,  iscriversi   negli   elenchi   territoriali   i coordinamenti   territoriali   che   raccolgono   piu'   gruppi    od organizzazioni delle suindicate tipologie, ove esistenti e costituiti nel rispetto delle apposite discipline regionali  o  provinciali.  Un medesimo coordinamento puo' comprendere al suo interno organizzazioni appartenenti a tutte e 4 le categorie sopra individuate.
"

Questo significa che una Sezione ARI deve innanzitutto dotarsi di un Atto Costitutivo e di uno Statuto, entrambi in linea con la Legge 266/91 e ovviamente in armonia con lo Statuto Sociale e il Regolamento di Attuazione dell'ARI Nazionale.
Le Sezioni costituite a mezzo atto notarile possono utilizzare l'atto già redatto, valido a tutti gli effetti come Atto Costitutivo.
Quelle che si sono costituite prima del 1991 a mezzo scrittura privata non registrata, possono depositare tale scrittura.
(I regolamenti di Sezione, se redatti con la griglia dell'ARI Nazionale sono compatibili con lo Statuto Sociale e il Regolamento di Attuazione, ma non con la Legge 266/91, che definisce particolari parametri).

Tali documenti, corredati da:
- Verbale Assemblea dei Soci (con presenza di almeno i 1/3 per legge)
- Verbale del Comitato Regionale di appartenenza (approvazione dello Statuto di Sezione)
- Statuto Sociale e Regolamento di Attuazione dell'ARI Nazionale
- Regolamento dell'ARI-RE Nazionale
- Regolamento del Comitato Regionale


andranno depositati presso l'Agenzia delle Entrate territoriale.
Ai sensi dell'art. 8 della Legge 266/91, sia il deposito che la registrazione degli atti sono gratuiti.

Da quel preciso momento la Sezione ARI, o meglio l'Organizzazione di Volontariato denominata "Associazione Radioamatori Italiani - Sezione di XXXXX" sarà legalmente costituita e ad essa verrà assegnata un Codice Fiscale.

Dopo un anno di attività, è possibile fare richiesta di iscrizione nell'Elenco Territoriale (ex Albo Regionale) delle Associazioni di Volontariato (Terzo Settore) della propria Regione.
L'istruttoria, a seconda delle Regioni può variare dalle 4 settimane ai 3 mesi.

Se tutto è andato bene, una volta iscritto nell'Elenco Territoriale, si può richiedere l'iscrizione all'Elenco delle Associazioni di Volontariato e Protezione Civile.
Tra i requisiti fondamentali c'è il possesso di un mezzo che può essere di proprietà o in comodato d'uso da parte di un Ente Pubblico.

In caso di dubbi in ogni Regione esiste il CSV (Centro Servizi al Volontariato) che gratuitamente potrà consigliare al meglio e fornire la griglia di uno Statuto tipo da integrare con il Regolamento di Sezione.

La Sezione ARI di Nocera Inferiore è a disposizione per inviare uno statuto tipo che ha preparato appositamente per le Sezioni ARI della Campania che volessero regolarizzarsi ai sensi della L. 266/91, ricordando che lo Statuto deve prevedere l'attività di Radiocomunicazioni d'Emergenza nell'ambito della Protezione Civile come attività secondaria, in quanto lo spirito costitutivo del nostro Sodalizio è la divulgazione e la ricerca scientifica e tecnica.


Lo Statuto tipo può essere adattato facilmente anche per le Sezioni ARI fuori dalla Regione Campania.

La struttura ARI-RE è una struttura interna all'ARI che organizza e gestisce le attività di Radiocomunicazioni d'Emergenza.

 

Gianluigi Prospero Ferrara, IZ8EWB
Responsabile ARI-RE - Sezione ARI di Nocera Inferiore

 
Visitatori Totali
hit counter joomla
Rate this site
The DXZone.com

(with 10 = top)

Firma anche tu!