Frequenze Monitor:
145.575 MHz FM
14.300 MHz USB

APRS Monitor:
144.800 MHz FM

Ripetitore RU3 - IR8UDE:
430.075 MHz FM
shift: +1600 KHz - Tono: 71.9 Hz

Apertura Sede:
Martedì e Giovedì
19.45 - 21.30
Sabato, Domenica e Festivi*
9.30 - 11.30 / 16.00 - 18.30

*Orario provvisorio

Sono previste anche aperture
di mattina, a cura del Presidente.
Pertanto preghiamo quanti vogliano
recarsi in sede, di contattarlo in radio
o telefonicamente. Grazie.

IBAN
IT 65 S 01030 76271 000061529064
INTESTATO A:
A.R.I. NOCERA INFERIORE
--
Ogni altra apertura della Sede verrà
comunicata via mail ai Soci oppure
sul Gruppo Ufficiale di Facebook

WEBCAM Live!

Nocera Inferiore



Banner
Mercatino Ufficiale Online della Sezione ARI di Nocera Inferiore (ver. beta)
Notice

APPROVATA LEGGE STAZIONI RADIOAMATORIALI NAPOLI, 26 GENNAIO 2011

COMUNICATO STAMPA n. 262/IX Leg.

CONSIGLIO: APPROVATA LEGGE STAZIONI RADIOAMATORIALI NAPOLI, 26 GENNAIO 2011 – Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Paolo Romano, ha approvato all’unanimità (48 voti favorevoli) la “Modifica art. 1 della l.r. 24 novembre 2001 n. 14 in materia di tutela igienico sanitaria della popolazione dalla esposizione a radiazioni non ionizzanti generate da impianti per teleradiocomunicazioni”, presentata dai consiglieri regionali del Pd, Donato Pica e Mario Casillo. Relatore in Aula è stato il Presidente della V Commissione, Michele Schiano di Visconti. La proposta di legge ha trovato la condivisione anche del capogruppo di IdV, Edoardo Giordano, per il quale le stazioni amatoriali costituiscono una attività di genere diverso da quelle professionali e meritano una normativa di riferimento meno restrittiva anche tenuto conto dell’importante azione sociale che le associazioni svolgono nel settore. Il presidente della Commissione antimobbing, Pica, ha sottolineato che normativa cheè finalizzata a sottrarre le stazioni radioamatoriali alle restrittive norme contro la diffusione dell’inquinamento magnetico previste dalla legge regionali 24 novembre 2001 n. 14 (alla quale sono sottoposte tutte le sorgenti che generano radiazioni non ionizzanti attraverso impianti fissi delle telecomunicazioni e radiotelevisivi con frequenza compresa tra 100 KHZ e 300 GHZ e con potenze efficaci massime al connettore di antenna superiore a 7 watt). La legge prevede, inoltre, che le stazioni radioamatoriali comunichino all’agenzia regionale per la protezione ambientale il luogo e l’indirizzo di esercizio della stazione e la potenza trasmissiva massima per ciascuna banda di frequenza utilizzata.

UFFICIO STAMPA del Consiglio Regionale della Campania

Dott.ssa Gabriella Peluso

 
Visitatori Totali
hit counter joomla
Rate this site
The DXZone.com

(with 10 = top)

Firma anche tu!