Notice

RICONOSCIMENTI PER ARI, ANMI, ANPS, ANC E BERSAGLIERI DI NOCERA INFERIORE IN OCCASIONE DEL 20° ANNIVERSARIO DELL'ALLUVIONE DI SARNO

Le Sezioni di Nocera Inferiore dell'Associazione Radioamatori Italiani, dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, dell'Associazione Nazionale della Polizia di Stato, dell'Associazione Nazionale dei Carabinieri e dell'Associazione dei Nazionale dei Bersaglieri, hanno ricevuto un particolare riconoscimento nel corso della cerimonia del giorno 24 Giugno 2018, per la loro partecipazione al 20° Anniversario dell'Alluvione di Sarno e Quindici, organizzato dall'Associazione Arma Aeronautica e dal Comune di Sarno.

Il Mar. Enrico Annunziata, Presidente dell'Associazione dell'Arma Aeronautica, Sezione di Sarno, che ha ospitato la cerimonia, ha voluto ringraziare tutte le Associazioni, le Autorità Civili e Militari che si sono adoperati per l'ottima riuscita dell'evento, grazie alla stretta collaborazione e sinergia.

E' stato ricordato, dal Sindaco della Città di Sarno, e attuale Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, e dalle Autorità Militari presenti, l'impegno profuso, dalle FF.AA. e dai Radioamatori, nel supportare, ognuno per le proprie competenze, il grave stato di calamità naturale di quel lontano 5 Maggio 1998, dove persero la vita 160 persone.

Ogni Presidente ha volto un pensiero personale a quei tragici momenti con estrema commozione, ricordando il proprio personale impegno congiunto ad altri volontari e corpi militari che si sono adoperati per soccorrere il maggior numero possibile di persone nelle primissime ore dell'emergenza.

I Presidenti Giovanni Mariniello (ANMI), il Ten. Angelo Mancusi (ANC), il Comm. Gaetano Ferrentino (ANPS) e il rappresentante dell'Associazione Nazionale dei Bersaglieri hanno rievocato l'impegno particolare delle FF.AA. nell'attivarsi nelle primissime ore con ogni mezzo a loro disposizione affinchè i cittadini avvertissero da subito la presenza dello Stato, prima ancora che giungessero le squadre di soccorso con i loro mezzi.

Il Presidente Luigi Bartiromo IK8BHF, ha ricordato in particolare quei tristi momenti nella triplice veste di allora, di Ispettore di Polizia di Stato, radioamatore e marconista radiotelescriventista della Polizia di Stato. Ha ricordato, inoltre, il grande impegno del volontariato, dei corpi militari e la preziosa collaborazione dei radioamatori dell'Agro Nocerino-Sarnese che hanno garantito le radiocomunicazioni alternative d'emergenza di coordinamento tra i diversi protagonisti dei soccorsi, significando che in quel tempo ancora non erano presenti sistemi di comunicazione digitale e che i pochi mezzi a disposizione furono congestionati ed isolati a causa dell'evento calamitoso.

Ha sottolineato come la creazione di veri e proprio di Centri di Emergenza Radio, ha visto la funzione del radioamatore come punto centrale di tutta la macchina dei soccorsi, essendo il mezzo di trasmissione e ricezione dei messaggi da/per lo scenario dell'emergenza e i vari organi territoriali del Governo, delle Istituzioni Militari e Civili.

Il Presidente Giuseppe Canfora ha appunto sottolineato il grosso dispiegamento logistico dei radioamatori per fronteggiare l'emergenza intesa anche come mancanza di un canale di comunicazione per organizzare i mezzi per il soccorso.

 

ALBUM FOTOGRAFITO COMPLETO